Posts Tagged ‘switch off’
TOSCANA: Premio Switch-off: oltre 10 mila visualizzazioni su Youtube

Sul canale You Tube dedicato, fenomeno di comunicazione virale per i trenta video che hanno partecipato al concorso del Corecom Toscana. Ben 4 mila 500 clic solo per lo spot di Faralli

Firenze – “Oltre 10 mila visualizzazioni in sole due settimane sul nostro canale YouTube per i trenta video che hanno partecipato al concorso Switch-off 2011”. A comunicare i dati di un successo che è stato “un vero e proprio fenomeno di comunicazione virale” è il Corecom della Toscana, il Comitato regionale per le comunicazioni, che ha promosso e svolto il premio Switch-off 2011 riservato a giovani videomaker residenti in Toscana e finalizzato ad individuare i “tre migliori spot virali” sul passaggio della televisione dal sistema analogico al digitale terrestre.

La parte del leone, anche perché maggiormente diffusi, l’hanno fatta i tre video vincitori, quelli di Francesco Faralli, Irene Gori e Daniele Palmi. Ma più in generale tutti gli spot che hanno partecipato, tutti inseriti sul canale You Tube del Corecom, stanno facendo innalzare il contatore raccogliendo “successo e gradimento”.

“Le tantissime condivisioni su Facebook e su altri social network, la messa in onda da parte di emittenti televisive e di giornali o portali on-line e perfino il passaparola hanno già fatto diventare un personaggio del web la Nonnina dello switch off, protagonista del video vincitore del primo premio, quello dell’aretino Faralli”, spiegano al Corecom. “La sua divertente sintesi di quello che proprio in questi giorni sta avvenendo in Toscana, con svarioni sulla pronuncia inglese e un linguaggio diretto e spontaneo, ha la capacità di trasmettere un messaggio a suo modo rassicurante e completo dal punto di vista informativo attraverso l’ironia e l’identificazione da parte dei più anziani”.

Il solo spot di Faralli ha avuto oltre 4 mila 500 visite, seguito dal video della seconda classificata Gori, circa 800 clic, che vede un testimonial del calibro di Sergio Forconi disfarsi senza troppi rimpianti della vecchia televisione analogica per passare al digitale terrestre. Circa 350, inoltre, sono i contatti fatti registrare finora dallo spot di Palmi, giunto terzo, in cui due adolescenti si trovano spiazzati “sul più bello” dallo spegnimento improvviso del vecchio segnale televisivo.

Per la prima volta in una regione interessata dallo switch off, concludono al Corecom, l’innovativa forma di comunicazione 2.0 viene affiancata alla comunicazione istituzionale del Governo e della stessa Regione. In Toscana il passaggio al digitale terrestre, iniziato nei giorni scorsi, sarà completato mercoledì 23 novembre.

Nel frattempo sarà piacevole ed utile godersi gli “spot virali” del premio Switch-off andandoli a scaricare direttamente sul canale You Tube del Corecom toscano all’indirizzo http://www.youtube.com/user/corecomtoscana

 
TOSCANA – Premio Switch off

Concorso per i migliori spot di comunicazione virale sul passaggio al digitale terrestre in Toscana.

Indetto dal Comitato regionale per le comunicazioni, è dedicato a giovani videomaker sotto i 36 anni Firenze – Giovani videomaker toscani cercasi. Il Corecom (Comitato regionale per le comunicazioni) ha indetto un concorso per premiare i tre migliori spot di comunicazione virale sul passaggio al digitale terrestre.

Il bando, disponibile sul sito istituzionale dell’Authority (www.corecom.toscana.it), è riservato a giovani capaci di sperimentare nuovi linguaggi audiovisivi per la realizzazione di un messaggio di informazione efficace sul passaggio (tra il 7 e il 23 novembre 2011) alla nuova tecnologia, con modalità comunicative innovative e orientate alle giovani generazioni.

La partecipazione è gratuita e riservata a cittadini residenti in Toscana che non abbiano compiuto i 36 anni di età. Ciascun soggetto può presentare, entro il 21 ottobre prossimo, un massimo di due spot. Ogni spot dovrà avere una durata fino a 90 secondi, titoli di testa e di coda compresi.

Laddove prevista, la colonna sonora degli spot dovrà essere originale. Gli spot dovranno contenere sintetiche informazioni relative alle date e alle modalità di svolgimento dello switch off in Toscana, nonché i riferimenti cui rivolgersi per risolvere eventuali problemi tecnici (numero verde del Ministero dello Sviluppo Economico e sito web della Regione Toscana dedicato).

Non possono partecipare spot che abbiano già ricevuto contributi pubblici. Una commissione di valutazione, composta da componenti del Corecom, funzionari della struttura di assistenza e professionisti del settore non coinvolti nella produzione dei messaggi in concorso, individuerà tre vincitori, cui verranno assegnati i seguenti premi: al primo classificato € 5.000,00; al secondo classificato € 4.000,00; al terzo classificato € 3.000,00.

Tutti gli spot partecipanti al bando di concorso saranno pubblicati sul sito istituzionale del Corecom mentre i vincitori saranno fatti circolare attraverso mezzi di diffusione istituzionali e i principali social network.

Tutta la documentazione necessaria per partecipare al concorso, comprese altre e più dettagliate informazioni, sono scaricabili dal sito del Corecom www.corecom.toscana.it

 
ABRUZZO – Presidente Lucci: “Preoccupa rinvio switch-off in Abruzzo”

L’AQUILA – Il presidente del Comitato regionale per le comunicazioni (Corecom) Abruzzo, Filippo Lucci, esprime preoccupazione per la decisione assunta dal tavolo tecnico nazionale per il digitale terrestre, riunitosi presso il ministero dello Sviluppo economico, circa il differimento al primo semestre 2012 dello switch-off nella regione Abruzzo.

L’incertezza di una data precisa per il passaggio in Abruzzo dello swtich-off – sostiene Lucci – potrebbe contribuire a disorientare maggiormente l’intero sistema televisivo locale che si appresta ad organizzare il prossimo palinsesto tra l’insufficienza e la vaghezza delle comunicazioni del ministero“.

Lucci auspica che il Corecom venga coinvolto nei prossimi tavoli tecnici per il digitale “al fine di coadiuvare il ministero e le altre istituzioni locali ad adottare le decisioni meno dolorose per l’emittenza televisiva abruzzese, già duramente colpite dall’attuale grave crisi economica“.