Posts Tagged ‘conciliazioni’
CORECOM ABRUZZO: una delegazione del governo Thailandese per studiare le buone pratiche in materia di conciliazione

foto thailandia

 

 

Soddisfazione del Presidente Filippo Lucci: “Siamo divenuti un modello per le Conciliazioni in telecomunicazione”

 

L’Aquila, 5 luglio 2013 – Si è svolto questa mattina, presso la sede del Co.Re.Com Abruzzo, un importante incontro tra una delegazione dell’Ente Garante per le Comunicazioni Thailandese NBTC (National Broadcasting and Telecommunication Commission) e la struttura del Comitato per le Comunicazioni abruzzese. Oggetto dell’incontro, la gestione delle controversie tra operatori di telecomunicazione ed utenti, materia in cui il Co.Re.Com è divenuto un solido punto di riferimento.

L’Ente Thailandese ha infatti avviato uno studio a livello internazionale sulle “best practices” in tema di conciliazioni ed ha espressamente richiesto di potersi confrontare con le competenze del Co.Re.Com Abruzzo per sviluppare il proprio sistema nel paese d’origine.

Nodo cruciale della discussione sono stati proprio i fattori di successo che consentono di riportare elevate percentuali di positività nelle pratiche istruite dal Co.Re.Com ed i possibili margini di miglioramento rispetto alle metodiche applicate in Thailandia.

L’esperienza maturata dall’intera struttura diretta dalla dottoressa Michela Leacche e coordinata della dottoressa Annalisa Ianni sono state messe a disposizione degli ospiti thailandesi, che hanno potuto esperire tutto l’iter procedurale, assistendo direttamente ad una conciliazione.

Soddisfazione del Presidente Filippo Lucci, il quale afferma: “Sottolineo e ringrazio l’intera struttura. A ragione possiamo ritenerci un modello per le conciliazioni in telecomunicazione. Si è trattato di un’occasione davvero eccezionale per celebrare il lavoro quotidiano con cui il Comitato esprime un servizio gratuito, rapido ed efficiente a favore dei cittadini abruzzesi, garantendone i diritti nell’ambito comunicativo locale.”

Sincero compiacimento è stato espresso anche dai rappresentanti della NBTC, che hanno ringraziato il Co.Re.Com Abruzzo per la disponibilità dimostrata nei loro confronti, non solo nell’illustrare concretamente l’organizzazione del sistema di tutela dei cittadini a livello locale, ma anche nell’intenzione di intrattenere rapporti continuativi futuri, che consentiranno un proficuo scambio biunivoco di esperienze.

“Questo è solamente il prodromo – conclude Lucci – di un percorso di internazionalizzazione della struttura, il prossimo step da compiere per l’ulteriore crescita della stessa. I contatti con l’Ente Thailandese e con altri enti di livello internazionale devono consentire anche a noi di ricevere i feedback per pensare, con una necessaria mentalità aperta, al futuro della comunicazione ed alle sue sempre crescenti potenzialità.”

 
AGCOM: Calabrò, ottimi risultati attività Corecom

Non posso che salutare con favore gli ottimi risultati dell’attivita’ dei CoReCom che oggi ci sono stati rappresentati. Sono certo che il 2011 consentira’ di confermare e di sviluppare ulteriormente il proficuo rapporto con i CoReCom, tanto piu’ essenziale per un’istituzione come l’Agcom che ha la testa in Europa e il corpo nei territori“.

Cosi’ il presidente dell’Authority, Corrado Calabro’, ha commentato il ruolo delle funzioni delegate ai CoReCom in materia di Registro degli operatori delle comunicazioni, di vigilanza sull’emittenza locale e di controversie tra operatori ed utenti, illustrato dal presidente del Coordinamento nazionale dei Comitati Regionali delle Comunicazioni, Francesco Soro, ascoltato il 23 febbraio in audizione dal Consiglio dell’Autorita’.

Francesco Soro - Coordinatore nazionale dei Corecom

Nel 2010, i CoReCom hanno esaminato, in modo gratuito, oltre 48 mila istanze di conciliazione e quasi 3 mila istanze di risoluzione di controversie; di queste, in media, oltre il 70% hanno avuto esito positivo per un valore medio per conciliazione di 300 euro, pari a circa 10 milioni di euro a vantaggio degli utenti.

I risultati delle attivita’ svolte -ha detto Soro- confermano il successo della collaborazione tra Autorita’, Regioni e CoReCom. Un successo che e’ di buon auspicio per affrontare le sfide legate alla rivoluzione digitale e alla convergenza multimediale“. “In quest’ambito, i CoReCom potranno svolgere un ruolo rilevante di raccordo istituzionale tra Autorita’ e Regioni per la tutela dell’emittenza locale e per lo sviluppo delle reti di nuova generazione” ha aggiunto Soro.








 
TOSCANA – Al via le conciliazioni in videoconferenza

Risolvere le controversie con gli operatori di telecomunicazioni sarà più semplice, immediato e soprattutto più accessibile anche a coloro che risiedono in zone distanti e disagiate rispetto a Firenze. Il servizio di conciliazione fornito gratuitamente dal Corecom della Toscana (Comitato regionale per le comunicazioni) si potrà fare anche in videoconferenza grazie al protocollo d’intesa siglato a dicembre 2010 con Uncem Toscana (Unione nazionale comuni e comunità enti montani).
Gli utenti residenti nelle aree montane potranno partecipare a distanza all’udienza di conciliazione nelle controversie con gli operatori dei servizi di telecomunicazione, recandosi presso le sedi delle Comunità montane. Nelle more del protocollo, anche la rilevazione della ricezione del segnale radiotelevisivo pubblico e delle emittenti locali nelle aree geograficamente disagiate e quella sull’utilizzo delle nuove tecnologie (digitale terrestre e banda larga).
Quest’ultima consentirà di fornire un quadro aggiornato dell’utilizzo da parte delle amministrazioni locali e dei cittadini e ridurre così il digital divide (divario tra chi ha accesso a internet ad esempio e chi ne è totalmente o parzialmente escluso). Natura e obiettivi dell’accordo saranno presentati nel corso di una conferenza stampa fissata per domani, martedì 1 febbraio alle ore 11.30 presso la sala conferenza della sede dell’Authority regionale (Firenze, via de’ Pucci 4, piano terra).
Per l’occasione sarà allestito anche un collegamento in videoconferenza con le comunità montane per mostrare le opportunità offerte dal servizio di conciliazione a distanza. Alla conferenza stampa interverranno il presidente del Corecom Marino Livolsi, il consigliere dell’Authority Vincenzo Caciulli e il presidente di Uncem Toscana Oreste Giurlani.