Archive for novembre, 2015
Corecom Abruzzo: “Da Grande”, presentato il docu-film sulla vita nelle case di riposo abruzzesi

Oltre 300 studenti questa mattina a Pescara per la proiezione del documentario prodotto dal Corecom Abruzzo e girato dal regista Marco Chiarini 

PESCARA – È un confronto diretto tra due generazioni quello che stamattina, al Cinema Massimo di Pescara, è avvenuto per la presentazione di “Da grande – Linguaggi condivisi tra culture e generazioni”, alla presenza di una platea gremita di giovani, oltre 300 studenti delle scuole medie e superiori di Pescara, Chieti e Teramo, ed anziani, gli ospiti delle Case di riposo “G. De Benedictis”, “Santa Rita” ad Atri e “Casa Santa Dell’Annunziata” di Sulmona.

 

Tanti gli spunti di riflessione offerti dal documentario che, tra momenti di commozione e riso, ha presentato senza filtri l’universo della terza età (i protagonisti sono quasi tutti ultra ottantenni), entrando nella loro vita “da grandi” con rispetto e dignità, un racconto di vita a più voci che si prefigge l’intento di diffondere alle nuove generazioni il patrimonio culturale, storico ed emotivo di cui gli anziani sono custodi, attraverso la riscoperta del valore della memoria e della trasmissione orale.

“Gli anziani rappresentano le nostre radici, la colonna portante del nostro Paese” – afferma Filippo Lucci – “Il Corecom ha voluto raccontare la storia e la realtà delle persone più deboli, spesso dimenticate, cittadini invisibili che hanno ancora tanto da dare, inclusa la voglia di continuare ad esprimere un senso alla propria esistenza. Comunicare il sociale e affrontare i grandi temi che riguardano il nostro territorio è per noi un impegno sempre presente e che deve essere la stella polare dell’emittenza televisiva locale”.

 

Al termine della proiezione, il regista Marco Chiarini ha risposto alle numerose domande sollevate dai ragazzi, spiegando com’è nato il progetto del documentario e confrontandosi con loro sulle tematiche affrontate.

“Il bello di lavorare in progetti simili è che si ha la percezione di uscirne migliorati, perché ci si confronta con un immenso capitale umano di esperienze e di vita” – dichiara Marco Chiarini –  “È motivo di grande soddisfazione aver constatato oggi in sala l’interesse vivo dei ragazzi e dei docenti. Si è sviluppata una forma di dipendenza alle storie raccontate che, per circa due ore, ha tenuto i ragazzi incollati allo schermo, interessati e assuefatti alle vicende umane di persone a loro sconosciute. Credo che il senso di tutto il lavoro risieda proprio in questo: nell’esaltante esperienza di scoperta e di predisposizione all’ascolto degli altri ”.

 

Il docu-film “Da grande” inoltre è parte di un progetto più ampio promosso dal Corecom Abruzzo e che ha visto già la produzione di altri due documentari girati tra il 2012 e il 2013. Il primo, “I cartoni non mi piacciono più” (la regia anche in questo caso è di Marco Chiarini) dà voce ai sogni e ai ricordi dei bambini aquilani nel post-terremoto. Il secondo, Quanto fa otto per otto”, è invece incentrato sul tema della disabilità come soggetto dell’informazione e ha visto il coinvolgimento di alcuni ragazzi diversamente abili della fattoria sociale “Rurabilandia”.

 

 

 

 

Pescara, 11 novembre 2015

 
Corecom del Veneto: incontri sul tema della conciliazione tra cittadini e aziende di telefonia

All’interno del Progetto di formazione e disseminazione dei risultati della ricerca applicata “Minori, Donne, Web-tv, Conciliazione” promosso dal Corecom del Veneto tramite apposita Convenzione e realizzato dal Centro Giorgio Lago dell’Università degli Studi di Padova, sono stati organizzati per i prossimi giorni una serie di incontri sui temi della conciliazione tra cittadini e aziende di telefonia e della rappresentazione della figura della donna nei media televisivi regionali.

Gli appuntamenti saranno così calendarizzati: Workshop 1, “LA CONCILIAZIONE TRA CITTADINI E OPERATORI TELEFONICI – I risultati in Veneto e le opportunità di diffusione”, con saluto del presidente Corecom del Veneto, Alberto Cartia e introduzione della professoressa Maria Stella Righettini (SALA AMULEA, PRATO DELLA VALLE PD, 13 novembre 2015; Ore 9.00 – 13.00); Workshop 2, “I DIFFERENTI CANALI DI ACCESSO ALLA CONCILIAZIONE – La simulazione della Conciliazione: Istruzioni per l’uso”, a cura di Maria Stella Righettini (SALA AMULEA, PRATO DELLA VALLE PD; 13 novembre 2015; Ore 14.00 – 19.00); Workshop 3 (Direttore prof. Maria Stella Righettini e prof. Claudia Padovani): ANALISI DEI CONTENUTI WEB TV: IMMAGINE E RUOLO DELLA DONNA (iniziativa aperta al pubblico, SALA AMULEA, PRATO DELLA VALLE PD, 27 novembre 2015, Ore 09.00 – 13.00).
“Con questi appuntamenti” ha sottolineato il presidente Cartia, “portiamo idealmente a conclusione l’attuale mandato del Corecom, che in questi anni ha sviluppato ricerche ed analisi, puntando l’attenzione su temi delicatissimi. E’ nostro desiderio condividere con cittadini, operatori, esperti il frutto delle analisi sviluppate in collaborazione con l’Università di Padova perché la coscienza complessiva delle tematiche, delle criticità e delle opportunità che vengono offerte oggi alla società civile sia vasta, trasparente e non ostacolata da alcuna remora, interesse o resistenza”.

– See more at: http://www.consiglioveneto.it/crvportal/pageContainer.jsp?p=84&n=81&c=5&e=91&t=1&idEvento=7496#sthash.yuzNcrXx.dpuf

 
Corecom Abruzzo: “Da Grande”, un docu-film che racconta la vita nelle case di riposo abruzzesi

Il documentario prodotto dal Corecom Abruzzo è stato girato dal regista Marco Chiarini e raccoglie le interviste agli anziani ospitati in tre strutture regionali. Domani, 11 novembre, la proiezione con gli studenti al Cinema Massimo di Pescara

PESCARA – S’intitola “Da grande – Linguaggi condivisi tra culture e generazioni” ed è il docu-film girato dal regista Marco Chiarini per raccontare l’universo della Terza Età attraverso gli sguardi e le parole degli anziani abruzzesi ospitati in tre case di riposo della regione.

Il documentario, prodotto dal Comitato regionale per le Comunicazioni (Co.re.com.) Abruzzo, raccoglie le interviste realizzate da Chiarini – la fotografia di scena è a cura di Gianluca Pisciaroli – a un gruppo di anziani residenti nelle case di riposo “Casa Santa Dell’Annunziata” di Sulmona, “G. De Benedictis” di Teramo e “Santa Rita”. Una testimonianza diretta e “immediata” che, con un taglio originale e grazie allo stile documentario, focalizza l’attenzione sul mondo della senilità, ne racconta gli aspetti salienti e cerca di stimolare una riflessione più profonda sul valore della memoria e l’importanza della trasmissione orale e culturale alle nuove generazioni.

“Da grande” sarà proiettato in anteprima mercoledì 11 novembre al Cinema Massimo di Pescara dalle ore 10 alle 12.30. Alla proiezione – presenti gli studenti delle scuole medie e superiori di Pescara  – interverranno i rappresentanti delle tre case di riposo che hanno aderito al progetto, il presidente del Corecom Abruzzo, Filippo Lucci, la dirigente dell’AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) Maria Pia Caruso, il direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo Ernesto Pellecchia. Saranno presenti inoltre i Presidenti delle tre Asp (le aziende pubbliche di servizi alla persona) abruzzesi coinvolte nel progetto, Mimma Centorame, Dario Recubini e Sandro Sierri.

La proiezione si concluderà con un momento di riflessione e approfondimento insieme al regista Marco Chiarini che “guiderà” i ragazzi e gli altri partecipanti nella comprensione delle tematiche affrontate dal documentario.

Il docu-film “Da grande” è parte di un progetto più ampio promosso dal Corecom Abruzzo che ha visto la produzione di altri due documentari sul tema “Comunicare il sociale”: “Quanto fa otto per otto”, del 2013, incentrato sul tema della disabilità come soggetto dell’informazione, è stato realizzato con il coinvolgimento dei ragazzi diversamente abili della fattoria sociale “Rurabilandia”. Il film-documentario, già presentato con grande successo lo scorso anno, sarà proiettato nuovamente nella mattinata di mercoledì 11. Del 2012, invece, il secondo documentario “I cartoni non mi piacciono più” dà voce ai sogni e ai ricordi dei bambini aquilani nel post-terremoto.