Archive for luglio, 2013
NOMINATO IL NUOVO ESECUTIVO DEL COORDINAMENTO NAZIONALE DEI Co.Re.Com.

trento 1

 

Roma, 23 luglio 2013 – Si è svolto presso la sala della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e Province autonome, il Coordinamento Nazionale dei Co.Re.Com. presieduto dal dottor Filippo Lucci. Alla presenza dei rappresentanti regionali, il Presidente Lucci ha illustrato la sua proposta di composizione del nuovo organo Esecutivo, che va così a completare l’organigramma nazionale del Coordinamento, dopo la sua conferma alla guida dello stesso.

“Ho tenuto conto – ha spiegato Lucci – della disponibilità offerta da parte dei Presidenti Regionali, poiché voglio sottolineare che si tratta dell’assunzione di un impegno importante, per cui la caratteristica principale che ho necessità di individuare nei componenti è la volontà di contribuire alla crescita di tutti i Comitati”. Rispetto al passato l’Esecutivo è stato ridotto nel numero di membri, passando da 8 a 5 componenti, al fine di renderlo più agile e rapido nella sua attività ed ottenere dunque risoluzioni che tempestivamente possano divenire efficaci.

“In questo senso – aggiunge Lucci – ho effettuato delle scelte che potessero garantire un principio di rispetto dei territori e di rappresentanza di genere nel costruire la squadra. Sono felice che il Coordinamento abbia apprezzato e che continueremo a lavorare di concerto per il futuro, onde ottenere i migliori risultati possibili”.

Risultano dunque nominati nel nuovo Esecutivo:

Manuela Ghillino (Presidente Co.Re.Com. Valle D’Aosta)

Ciro Di Vuolo (Presidente Co.Re.Com. Sicilia)

Gianni Festa (Presidente Co.Re.Com. Campania)

Pietro Colonnella (Presidente Co.Re.Com. Marche)

Felice Blasi (Presidente Co.Re.Com. Puglia)

  • Bruno Geraci (Delegato a rappresentare i Co.Re.Com. in seno al Comitato “Media e Minori” del MISE).

Conclude Lucci: “Si tratta di una compagine con evidenti competenze, caratteri innovativi ed esperienza tale, che sono sicuro produrremo un ottimo lavoro per gli impegnativi appuntamenti che già ci attendono.”

 
CORECOM UMBRIA: Progetto “TV di Comunità”

logo_umbria

 

 

Il Corecom Umbria ha avviato un percorso partecipato per promuovere la produzione autogestita e concordata di programmi e trasmissioni direttamente realizzate da cittadini, associazioni, comitati e non professionisti della comunicazione, chiamato “Tv di Comunità”.

La realtà umbra presenta una grande varietà di enti non profit, fortemente radicati sul territorio, che spesso costituiscono un riferimento fondamentale per la vita di numerosi cittadini e cittadine della regione.

Il Corecom intende favorirne la visibilità e valorizzarne le esperienze, in collaborazione con i Centri Servizio Volontariato delle due province, attraverso la produzione di contenuti mediali in grado di rappresentare le esigenze territoriali più emergenti e di raccontare protagonisti ed esperienze di indubbio valore che spesso non hanno lo spazio che meritano.

Gli obiettivi sono:
– Valorizzare il protagonismo della società civile umbra facendo conoscere le azioni e i percorsi messi in campo in favore della comunità dal variegato mondo del nonprofit.
– Fare una tv che sia espressione del territorio e della comunità e che garantisca la vera pluralità, individuando contenuti di informazione, di educazione e di intrattenimento.
– Offrire un’occasione di formazione teorico-pratica sui nuovi mezzi di comunicazione di massa.
– Attivare un canale di comunicazione multidirezionale che si traduca in una sinergia tra Tv, stampa, radio, portali di informazione locale, Ordine dei Giornalisti, Scuola di Giornalismo radiotelevisiva e altri soggetti.

Si è costituito un comitato di redazione ed organizzativo del progetto, uno staff tecnico e una segreteria di supporto (con referenti Corecom, associazioni ed emittenti televisive locali) per la realizzazione di 10 programmi di approfondimento sul tema della solidarietà tra le generazioni.

(Clicca qui per la programmazione delle trasmissioni nelle emittenti locali).

(Clicca qui per accedere al canale youtube con le trasmissioni realizzate).

soggetti coinvolti sono, oltre al Corecom, i Cesvol provinciali, le emittenti televisive umbre e l’Ordine dei Giornalisti dell’Umbria.

Le azioni previste intendono dare alla cittadinanza umbra l’opportunità di riscoprire la dimensione dell’agire collettivo, fondato anche sulle risorse condivise (in termini di disponibilità di tempo, competenze, beni materiali e/o immateriali, etc), che la collettività offre a se stessa.

Per la realizzazione del progetto, è stato sottoscritto un protocollo di intesa con le emittenti televisive umbre, con l’obiettivo di collaborare nella realizzazione dei prodotti mediali previsti e veicolare gli stessi nel circuito regionale.

Protocollo d’intesa

Programmazione TV di Comunità

 

 
CORECOM ABRUZZO: una delegazione del governo Thailandese per studiare le buone pratiche in materia di conciliazione

foto thailandia

 

 

Soddisfazione del Presidente Filippo Lucci: “Siamo divenuti un modello per le Conciliazioni in telecomunicazione”

 

L’Aquila, 5 luglio 2013 – Si è svolto questa mattina, presso la sede del Co.Re.Com Abruzzo, un importante incontro tra una delegazione dell’Ente Garante per le Comunicazioni Thailandese NBTC (National Broadcasting and Telecommunication Commission) e la struttura del Comitato per le Comunicazioni abruzzese. Oggetto dell’incontro, la gestione delle controversie tra operatori di telecomunicazione ed utenti, materia in cui il Co.Re.Com è divenuto un solido punto di riferimento.

L’Ente Thailandese ha infatti avviato uno studio a livello internazionale sulle “best practices” in tema di conciliazioni ed ha espressamente richiesto di potersi confrontare con le competenze del Co.Re.Com Abruzzo per sviluppare il proprio sistema nel paese d’origine.

Nodo cruciale della discussione sono stati proprio i fattori di successo che consentono di riportare elevate percentuali di positività nelle pratiche istruite dal Co.Re.Com ed i possibili margini di miglioramento rispetto alle metodiche applicate in Thailandia.

L’esperienza maturata dall’intera struttura diretta dalla dottoressa Michela Leacche e coordinata della dottoressa Annalisa Ianni sono state messe a disposizione degli ospiti thailandesi, che hanno potuto esperire tutto l’iter procedurale, assistendo direttamente ad una conciliazione.

Soddisfazione del Presidente Filippo Lucci, il quale afferma: “Sottolineo e ringrazio l’intera struttura. A ragione possiamo ritenerci un modello per le conciliazioni in telecomunicazione. Si è trattato di un’occasione davvero eccezionale per celebrare il lavoro quotidiano con cui il Comitato esprime un servizio gratuito, rapido ed efficiente a favore dei cittadini abruzzesi, garantendone i diritti nell’ambito comunicativo locale.”

Sincero compiacimento è stato espresso anche dai rappresentanti della NBTC, che hanno ringraziato il Co.Re.Com Abruzzo per la disponibilità dimostrata nei loro confronti, non solo nell’illustrare concretamente l’organizzazione del sistema di tutela dei cittadini a livello locale, ma anche nell’intenzione di intrattenere rapporti continuativi futuri, che consentiranno un proficuo scambio biunivoco di esperienze.

“Questo è solamente il prodromo – conclude Lucci – di un percorso di internazionalizzazione della struttura, il prossimo step da compiere per l’ulteriore crescita della stessa. I contatti con l’Ente Thailandese e con altri enti di livello internazionale devono consentire anche a noi di ricevere i feedback per pensare, con una necessaria mentalità aperta, al futuro della comunicazione ed alle sue sempre crescenti potenzialità.”