Archive for maggio, 2011
EMILIA ROMAGNA: media & minori – le abitudini dei baby-spettatori

A Reggio Emilia i risultati della ricerca di CORECOM e Reggio Children sui bambini in età prescolare.

“Bambini e media, tra TV, cartoons, computer e videogiochi” è il titolo dell’iniziativa che avrà luogo sabato 21 maggio, dalle 9.15 alle 12.30, presso il Centro Internazionale Loris Malaguzzi di Reggio Emilia. L’evento vedrà la presentazione dei risultati di una ricerca, realizzata dal CORECOM Emilia-Romagna e da Reggio Children, che ha indagato i ruoli e i significati dei media nella vita dei bambini in età prescolare, attraverso un percorso della durata di due anni, che ha coinvolto minori, genitori e insegnanti.

La ricerca ha permesso di analizzare le abitudini nella fruizione mediatica nella prima infanzia, attraverso un questionario rivolto alle famiglie, i focus group con genitori, insegnanti e pedagogisti e il coinvolgimento diretto di bambini tra i 20 mesi e i 6 anni. Il progetto, oltre a promuovere un uso responsabile e consapevole dei media, si è posto l’obiettivo ambizioso di costruire uno strumento di ricerca e formazione che potesse essere diffuso sull’intero territorio dell’Emilia-Romagna.

Cosa guardano i bambini e con quali modalità? Cosa pensano di pubblicità e TG? I risultati tracciano il quadro di bambini che già dalla primissima infanzia sono ampiamente esposti ai media; la televisione si conferma in cima alle preferenze, ma molti bambini della scuola materna utilizzano anche computer e videogiochi. Permangono alcune cattive abitudini, come guardare la tv durante i pasti o prima di dormire, ma emergono con forza anche le preoccupazioni dei genitori, per i contenuti violenti di videogiochi e tv – tanto che molti preferiscono utilizzare dvd e filmati scaricati dalla rete – e per una tecnologia che entra a far parte precocemente della vita dei loro figli.

L’incontro, moderato dal Direttore di Rai Regionale, Fabrizio Binacchi, vedrà la presenza di Arianna Alberici (Componente CORECOM) e di Carla Rinaldi (Presidente di Reggio Children). A presentare la ricerca le pedagogiste Paola Strozzi (Istituzione Nidi e Scuole dell’Infanzia, Comune di Reggio Emilia), Mascia Marconi (Progettinfanzia Bassa Reggiana) ed Elena Bega (Coopselios). Agli interventi di Franco Mugerli (Comitato Media e Minori) e dell’Ufficio Scolastico Regionale, seguirà un dibattito aperto a tutti i partecipanti.

Scarica l’invito

Programma

9.15 – 9.30 Welcome tea

Coordina
Fabrizio Binacchi, Direttore Rai Emilia-Romagna

9.30 – 10.00 Saluti Istituzionali

Arianna Alberici, Componente CoRECom Emilia-Romagna

Carla Rinaldi, Presidente Reggio Children

10.00 – 10.45 Presentazione della ricerca

Paola Strozzi, Pedagogista Istituzione Nidi e Scuole dell’Infanzia, Comune di Reggio Emilia

Mascia Marconi, Pedagogista Progettinfanzia Bassa Reggiana

Elena Bega, Pedagogista Coopselios

10.45 – 11.05 Minori e TV, educare alla comunicazione

Franco Mugerli, Presidente Comitato media e minori

11.05 – 11.25 Le nuove tecnologie e i nuovi media a scuola

Franco Chiari, Professore Ufficio Scolastico Regionale

11.25 – 12.30 Dibattito e conclusioni

 
ABRUZZO – A Giulianova il convegno “Social Network, istruzioni per l’uso”

Teramo – Una due giorni per approfondire insieme ai giovani il tema dei Social Network e della Comunicazione nella Pubblicità. Questi gli argomenti dei due convegni, organizzati dall’Associazione Culturale Project San Gabriele, in occasione della 7ª edizione di “New Media e Nuove generazioni: i giovani, la scuola, la famiglia tra Internet e Tv”.

L’evento ha ricevuto, per l’importanza delle tematiche affrontate, il patrocinio del Ministero della Gioventù e la medaglia d’oro da parte del Presidente della Repubblica.

La prima giornata di studio, presentata dal giornalista Simone Gambacorta, si é tenuta il 13 maggio presso la Sala Convegni Kursaal e ad illustrare i vantaggi e i rischi dei Social Network ai ragazzi sono state le Psicologhe e Psicoterapeute Cinzia Colantuoni e Sofia Stazzi, autrici del libro “Così é se vi appare”, Gabriele di Francesco, docente di Sociologia Generale dell’Università D’Annunzio, Fabio Di Camillo, dell’Agenzia Sinergia Advertising, e Pasquale Sorgonà, Dirigente Regionale della Polizia Postale d’Abruzzo.

Il 14 maggio, invece, alle ore 9.30 presso l’Auditorium dell’Istituto Commerciale Pascal di Teramo è stato conferito il “Premio Nazionale Mauro Laeng per la Comunicazione Educativa” ad Antonio Marziale, e a disquisire su “Quale comunicazione nella pubblicità?” sono Filippo Lucci, Presidente Co.Re.Com Abruzzo, Antonio Marziale, Presidente dell’Osservatorio sui Diritti dei minori, Fabio Di Camillo, dell’Agenzia Sinergia Advertising, Barbara Mazza, docente di Processi di Comunicazione ed Everardo Minardi, docente di Sociologia Generale, entrambi dell’Università degli Studi di Teramo, Paola Panarese, docente di Pubblicità e Strategia di Comunicazione Integrata all’Università la Sapienza di Roma.

A moderare l’evento, Carla Trippini, psicologa, docente e scrittrice.

[fonte: pagineabruzzo.it]

 
AIART: convegno “Educare uomini liberi, dalla consapevolezza dei rischi una nuova passione educativa”

Si segnala il convegno “Educare uomini liberi, dalla consapevolezza dei rischi una nuova passione educativa” 13, 14 e 15 maggio 2011 presso Grand Hotel Salerno, Lungomare Clemente Tafuri n.1, SALERNO.

Si segnala inoltre la partecipazione del sen. Roberto Napoli, Commissario dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni tra gli interventi di sabato 14 maggio.

Dopo la pubblicazione del Documento CEI dal titolo “EDUCARE ALLA VITA BUONA DEL VANGELO”, che impegna la Chiesa Italiana per il prossimo decennio a riflettere ed agire sul delicato tema, il Corso di Formazione intende offrire una nuova occasione per renderci maggiormente consapevoli di quali rischi cela la cultura digitale e quali opportunità si aprono per chi non intenda rinunciare ad essere educatore.

La perdita dell’interiorità, la superficialità nel vivere le relazioni, la fuga nell’emotività, il prevalere dell’opinione, sono stati indicati dal Papa nel suo recente discorso al Pontificio Consiglio delle Comunicazioni sociali, come i rischi più pericolosi.

Nel nuovo contesto culturale dominato dai media, sta infatti nascendo una nuova umanità, incidendo “sul contesto vivente e pulsante nel quale i pensieri, le inquietudini e i progetti degli uomini nascono alla coscienza e vengono plasmati in gesti, simboli e parole”. Il corso vuole aiutare tutti a riflettere sull’urgenza di iniziative che pongano anche noi sulla strada della comunicazione, riuscendo così a dire il bene che ci anima, la Parola che ci sostiene, a trovare quelle parole nuove che vivificano la comunicazione e la rendono pienamente umana.

Obiettivi

  • Riflettere insieme sul ruolo dei media nella società e nella famiglia in rapporto al costituirsi di una identità culturale e progettuale della stessa;
  • Contribuire a coltivare una domanda critica ed etica nei confronti dei modelli di comunicazione offerti dalla TV;
  • Abbattere il muro di silenzio circa le sfide educative che i genitori debbono raccogliere davanti ai loro figli;
  • Far conoscere iniziative di media education per stimolare le iniziative locali più opportune;
  • Mostrare come l’Associazione AIART sia un valido strumento che accompagna l’azione della Comunità cristiana nell’era tecnologica.

Target

Sono invitati soprattutto gli operatori di pastorale familiare, insegnanti, catechisti ed educatori, studenti delle Facoltà di Comunicazione, responsabili di progetti di animazione culturale.

Scarica la brochure

PROGRAMMA

Venerdì 13 maggio 2011

ORE 15,30 – SALUTI

Dott. Francesco Bellaroto, Comitato Presidenza Nazionale dell’Aiart

Avv. Cettina Infante, Presidente Prov. Aiart Salerno

Don Nello Senatore, Dirett. Uff. Comunicazioni Sociali Diocesi di Salerno

INTRODUZIONE AL CONVEGNO

Prof. Giovanni Baggio, V.Presidente Aiart e Direttore del Corso

Dott. Domenico Infante, Segretario Comitato di Presidenza Aiart

RELAZIONE: “Il mondo di internet è davvero un bosco incantato?”

DIBATTITO

Sabato 14 maggio 2011

Prima sessione

Ore 9,00

S.E. Mons. Luigi Moretti – Arcivescovo di Salerno, Campagna, Acierno.

RELAZIONE: “Dall’emergenza educativa alla vita buona del Vangelo”

Ore 11,00

Prof. Pino Acocella – Professore di Etica Sociale Università degli Studi Federico II di Napoli

RELAZIONE: “Educare alla libertà: profilo etico nell’era digitale”

Seconda sessione

Ore 15,00

Dott. Elisa Manna – Responsabile politiche culturali del Censis – Vicepresidente Comitato Media e Minori

RELAZIONE: “Ritratti digitali di donne tra estetica e volgarità”

Ore 17,00 TAVOLA ROTONDA “Media e Minori: per una tutela più efficace”

MODERATORE Dott. Massimo Milone, Caporedattore Rai TGR Campania

INTERVENTI

Sen. Roberto Napoli, Commissario Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Dott. Pasquale Andria, Presidente Tribunale dei minori di Salerno

Dott. Lino Zaccaria, Presidente Co.Re.Com Campania

Dott. Luca Borgomeo, Presidente Nazionale dell’Aiart

Domenica 15 maggio 2011

Ore 9,30

Prof. Don Dario Edoardo Viganò, Preside dell’Istituto Pastorale Redemptor Hominis, Pontificia Università Lateranense

RELAZIONE: “Raccontare il pane che ci nutre. Educare al senso”

Ore 10,30

Dott. Claudio Gubitosi, Presidente del Giffoni Film Festival – Presentazione dell’esperienza

Ore 11, 30

Prof. Giovanni Baggio, V.Presidente Aiart

RELAZIONE: “Appunti per un progetto”

Conclusioni

Dott. Luca Borgomeo, Presidente Nazionale Aiart