Archive for agosto, 2010
Francesco Soro, nuovo presidente nazionale dei Corecom

Soro

Coordinatore Nazionale Corecom - Francesco Soro

20 Luglio 2010 – Francesco Soro (presidente del Corecom Lazio) è il nuovo presidente del Coordinamento nazionale dei Corecom. Soro, 39 anni, avvocato, succede al presidente del Corecom Veneto, Roberto Pellegrini, e resterà in carica per i prossimi 18 mesi.

“Ringrazio i miei colleghi presidenti per la fiducia accordata – ha dichiarato Soro, appena eletto – anche perché avviene in un momento particolarmente delicato. Viviamo in una fase di grandi trasformazioni tanto per l’universo delle telecomunicazioni, quanto per i Corecom, che nell’ultimo anno hanno visto accrescere il loro ruolo grazie al conferimento di nuove deleghe, diventando, come ha ricordato nella sua recente relazione al Parlamento, il presidente dell’Agcom, Corrado Calabrò, i garanti e mediatori tra le istituzioni regionali, gli operatori del settore e i cittadini”.

“Le sfide che abbiamo davanti – ha continuato Soro – sono molte. In primo luogo, la transizione al digitale terrestre richiede di accompagnare nel nuovo mondo digitale, ridisegnato dal Decreto Romani, aziende, lavoratori delle tv locali, cittadini e istituzioni locali. In secondo luogo, dobbiamo agevolare la diffusione sul territorio delle infrastrutture tecnologiche, necessarie non solo ad accrescere la competitività delle imprese ma anche a garantire quello che ormai si profilo come un nuovo diritto di cittadinanza: l’accesso alla rete, ad una rete moderna ed efficace”.

“Nel corso di questo mandato – ha concluso Soro – occorre intensificare la già buona collaborazione istituzionale che esiste sia con l’Agcom che con la Conferenza dei presidenti dei Consigli regionali. La forza dei Corecom è la diretta conseguenza della forza e del ruolo che Agcom e Regioni hanno deciso di conferirgli. Voglio ringraziare, infine, le istituzioni regionali del Lazio, dal Consiglio regionale guidato dall’on. Mario Abbruzzese alla giunta regionale, guidata dall’on. Renata Polverini, con le quali vi è sempre stata una intensa e proficua collaborazione”.

Numerosi gli attestati di stima giunti al presidente Soro.Mario Abruzzese (Presidente Consiglio regionale del Lazio): “Faccio i miei migliori auguri di buon lavoro a Francesco Soro. Saprà ottemperare al meglio, in sinergia con le istituzioni e con l’Autorita’ garante, a questo nuovo e prestigioso incarico. Bene ha fatto a ricordare l’importanza di un piu’ assiduo coordinamento con la Conferenza dei presidenti dei Consigli regionali. Gli garantisco sin d’ora una fattiva e puntuale collaborazione”.Renata Polverini (Presidente Giunta regionale del Lazio) ha espresso “soddisfazione per l’attribuzione al Corecom del Lazio del coordinamento nazionale, certa che saprà garantire un efficace e produttivo lavoro di garanzia dei rapporti tra le Istituzioni, gli operatori del settore e i cittadini”. Nicola Zingaretti (Presidente Provincia di Roma): “Sono convinto che Francesco Soro abbia le competenze e l’autorevolezza per contribuire a guidare questa fase di cambiamento”. Zingaretti augura “buon lavoro” al neo presidente del coordinamento nazionale dei Corecom e sottolinea come questo sia “un incarico importante, perché nei prossimi anni tutto il settore delle telecomunicazioni sarà interessato da un profondo processo di innovazione che riguarda non solo le tecnologie, ma anche le nuove modalità di utilizzo dei media da parte dei cittadini”.

Raffaele D’Ambrosio (Vice presidente Consiglio regionale del Lazio): “La nomina è un chiaro riconoscimento dell’eccellente lavoro svolto alla presidenza del Corecom Lazio. E’ motivo di soddisfazione per noi amministratori del Lazio nonché garanzia che con la sua già dimostrata competenza e professionalità saprà assicurare a tutti il rispetto dei ruoli e dei rapporti tra i cittadini, gli operatori e le Istituzioni. Rivolgo a lui i migliori auguri di buon lavoro”. Bruno Astorre (Vice presidente del Consiglio regionale del Lazio): ‘Voglio esprimere le mie congratulazioni a Francesco Soro. Faccio i miei migliori auguri di buon lavoro per l’incarico al quale è stato chiamato, in un momento tanto importante quanto delicato per il mondo della comunicazione. Sono certo che saprà interpretarlo al meglio, anche attraverso una proficua collaborazione con la Conferenza dei presidenti dei Consigli regionali e con l’Autorita’ Garante per le Comunicazioni’.
Vincenzo Maruccio (Consigliere regionale Lazio, già assessore regionale ai Consumatori): “Un apprezzamento per il prestigioso incarico nazionale e un augurio di buon lavoro. E’ il riconoscimento per il lavoro svolto per la nostra Regione e una meritata attestazione di stima per affrontare una sfida difficile e impegnativa in un settore in continua evoluzione quale quello delle telecomunicazioni. Sono sicuro che Soro saprà garantire l’equilibrio tra operatori del settore e cittadini, apportando la giusta dose di innovazione.”
Andrea Ambrogetti (Presidente di DGTVI): “Mi auguro che la proficua collaborazione con i Corecom delle varie regioni possa trarre ulteriore vigore dalla nomina di Francesco Soro”.

 
TOSCANA – Premio per format televisivo a sostegno dell’apprendimento della lingua italiana da parte dei cittadini stranieri

logo corecom toscanaPremio “Non è mai troppo presto”
per il  miglior FORMAT televisivo a sostegno dell’apprendimento della lingua italiana da parte dei cittadini stranieri

BANDO DI CONCORSO

Obiettivi

Il concorso prosegue le attività del Corecom volte a  sviluppare la qualità dei contenuti della comunicazione regionale. Iniziate già nel 2007 con il progetto “La buona comunicazione in Toscana”, il cui obiettivo consisteva, appunto, nel premiare le migliori esperienze di produzione locale di qualità delle emittenti radiofoniche e televisive.

Il bando di concorso è ispirato al celebre programma televisivo degli anni Sessanta “Non è mai troppo tardi”, dove il maestro Alberto Manzi lottava contro l’analfabetismo degli italiani. L’edizione 2010 del premio persegue l’obiettivo di intervenire in un settore spesso trascurato, come quello dell’apprendimento della lingua italiana da parte delle tante comunità straniere presenti in Toscana.

La televisione, in questo contesto, può costituire un utile strumento di grande rilevanza.

Il premio sarà dunque indirizzato al format televisivo ritenuto più adeguato a favorire questi processi di “integrazione linguistica”, sia per target che per modalità comunicative.

Requisiti e modalità per la partecipazione

Per partecipare al concorso, le emittenti televisive della Toscana dovranno presentare un progetto originale per la produzione di un programma volto all’insegnamento della lingua italiana ai cittadini stranieri. Il programma dovrà favorire l’apprendimento della lingua insieme alla conoscenza dei servizi territoriali, per la promozione di un complessivo e positivo processo di integrazione sociale dei cittadini stranieri.

Il progetto dovrà contenere:

– una sintetica descrizione del programma che indichi chiaramente: genere, argomento, struttura (massimo 5 cartelle dattiloscritte)

– un piano di produzione che indichi i costi di massima per la realizzazione del programma

Il concorso è aperto a tutte le emittenti televisive toscane, ciascuna delle quali può presentare un solo progetto.

Invio

I progetti dovranno essere spediti in duplice copia al seguente indirizzo:

Corecom Toscana, Via de’ Pucci, 4 – 50122 Firenze

Le copie dei progetti dovranno essere inviate entro e non oltre il 31 agosto 2010 unitamente alla scheda d’iscrizione debitamente compilata in ogni sua parte.

Premi

La giuria, composta dai componenti del Corecom e da personale del Settore di Assistenza al Corecom, identificherà il format più meritevole, a cui sarà attribuito un contributo alla produzione di € 15.000,00

La proclamazione dei vincitori e l’assegnazione dei riconoscimenti avverrà entro il 31 dicembre 2010.

SCHEDA DI PARTECIPAZIONE (FAC SIMILE)

EMITTENTE …………………………………………………………………………………

INDIRIZZO……………………………………………………………………………………

NOME DEL RESPONSABILE LEGALE DELL’AZIENDA…………………………………

TIPOLOGIA EMITTENTE               REGIONALE (almeno 7 province coperte)

 LOCALE (da 1 a 6 province coperte)

TITOLO FORMAT  ……………………………………………………………………..

Con la firma apposta in calce al presente documento, il responsabile legale dell’emittente certifica che il format costituisce opera originale.

Data

Firma