Archive for giugno, 2010
MARCHE – “Produrre TV in classe”: a teatro vanno in onda i TG dei ragazzi

ANCONA – Tra risate, divertimento e momenti di riflessione si è chiusa l’edizione 2010 di “Produrre TV in classe”, il progetto finanziato e promosso dal Corecom Marche – Comitato Regionale per le Comunicazioni delle Marche – in collaborazione con la redazione Rai Tre del Gt ragazzi. Ad Ancona, in un teatro-cinema Italia gremito, gli alunni delle scuole elementari Tommaseo e Faiani di Ancona e delle elementari e medie di Urbisaglia sono stati premiati per i loro telegiornali, realizzati in classe con l’aiuto dei professionisti della Rai e del Corecom Marche.

A consegnare i premi ai ragazzi la Vice presidente dell’Assemblea Legislativa delle Marche, Paola Giorgi, che ha espresso il suo plauso per l’iniziativa e per l’attività del Corecom Marche a tutela dei minori.

I tg sono stati proiettati a teatro durante la serata di premi e di festa condotta da Francesca Sancin, giornalista del Gt Ragazzi.
Gli spassosi sketch di Mr. Lui, comico e mimo tra i più amati dai ragazzi, vero mattatore della festa, sono stati intervallati dalla consegna dei riconoscimenti ai lavori degli studenti.

Menzione speciale è andata al “Baby Tg” della classe V B della Scuola Primaria Faiani di Ancona per il miglior sommario, mentre il montaggio del “Tg in classe Informa”, interamente a cura degli alunni, è valso alla classe I B della Scuola secondaria di primo grado di Urbisaglia, un premio speciale. Con il servizio “La storia dei Tokyo Hotel”, il tg “Voglia di notizie” della classe V A della Scuola primaria Tommaseo di Ancona si è aggiudicata il premio per il miglior servizio di musica e spettacoli. Il “Gt Junior”, della classe V C della Scuola Primaria Faiani di Ancona, ha ricevuto invece la menzione speciale per il miglior “Zip Zap” (breve chiusura quotidiana del Gt ragazzi) di tutti i tempi, “anche migliore di quelli scovati dalla redazione del Gt”, ha commentato Francesca Sancin invitando i ragazzi a salire sul palco e ritirare il premio. Riconoscimento anche per il “Tg Rocca” delle classi V A e V B della Scuola primaria di Urbisaglia, per il servizio sulle figurine Panini realizzato a suon di Rap, premiato per la sua originalità.

L’allegra e vivace festa al teatro-cinema Italia è stata solo il passo finale di un anno di impegno e lavoro per scuole, insegnanti e ragazzi che hanno partecipato a “Produrre TV in classe”. Giunto ormai alla sua terza edizione, grazie alla volontà del Corecom Marche che ne ha fatto una delle sue attività più importanti, come ha ricordato Marco Moruzzi, presidente del Comitato Regionale per le Comunicazioni, il progetto è inteso ad accrescere la conoscenza del mezzo televisivo da parte dei giovani che acquisiscono così competenze e senso critico verso questo mass media. “L’attività che il Corecom rivolge alle nuove generazioni – ha affermato il presidente Moruzzi – ha l’obiettivo di formare telespettatori in grado di valutare autonomamente e discernere quanto il sistema mediatico propina”.

Negli anni, i risultati sorprendenti raggiunti dai ragazzi delle scuole, giornalisti in erba, e l’apprezzamento espresso da istituzioni e famiglie per questa iniziativa sono stati per il Corecom Marche la conferma di aver interpretato in modo efficace e concreto la sua funzione di tutela dei minori rispetto ai media, nuovi e tradizionali.

 
PUGLIA – Convegno nazionale sul digitale e l’emittenza locale

Giuseppe Giacovazzo - Presidente Corecom Puglia

Un documento unitario, come sollecitato dal presidente del Consiglio regionale Onofrio Introna.
Questo il testo, approvato a Bari a conclusione del convegno nazionale del “Il Digitale e le TV locali”.
I Corecom, all’esito del confronto e delle sollecitazioni avanzate dal sistema radiotelevisivo locale durante l’incontro “Il digitale e le tv locali” che si è tenuto a Bari il 28/6/2010, ritengono necessario sottoporre al sistema delle autonomie locali e delle Regioni alcune questioni di vitale importanza per l’emittenza locale, affinché le stesse possano essere messe quanto prima all’ordine del giorno al fine di adottare misure, normative ed economiche, necessarie a salvaguardare il sistema radiotelevisivo locale, ovvero:

  1. SOLLECITARE ALL’AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI LA REGOLAMENTAZIONE DEL COSIDDETTO LCN (LOGICAL CHANNEL NUMBER), OVVERO DELLA DISCIPLINA DEL “POSIZIONAMENTO SUL TELECOMANDO”;
  2. INSISTERE AFFINCHE’ VENGANO RIPRISTINATE LE PROVVIDENZE EDITORIA RECENTEMENTE TAGLIATE DAL GOVERNO;
  3. RIVEDERE, INCREMENTANDOLO SINO AD ALMENO 150 MILIONI ALL’ANNO PER I PROSSIMI 3 ANNI, LO STANZIAMENTO PER I CONTRIBUTI MINISTERIALI ALLE TV LOCALI PREVISTI DALLA LEGGE 448/1998, IN LINEA CON GLI EMENDAMENTI GIA’ PRESENTATI IN PARLAMENTO;
  4. STIPULARE, CON IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – DIPARTIMENTO DELLE COMUNICAZIONI, UN IDONEO ACCORDO QUADRO CHE DISCIPLINI L’ATTIVITA’ SVOLTA SUL TERRITORIO DAI CORECOM PER L’ESTENSIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI AL D.M. 292/2004 E SUCCESSIVE MODIFICHE, CONTESTUALMENTE ISPIRANDO UNA OPPORTUNA MODIFICA DELLO STESSO REGOLAMENTO;
  5. FARE IN MODO CHE IL PIANO DELLE FREQUENZE TENGA CONTO DELLE SINGOLE SPECIFICITA’ TERRITORIALI, GARANTENDO A CIASCUNA EMITTENTE DI MANTENERE E VALORIZZARE L’AVVIAMENTO E IL POSIZIONAMENTO CONSOLIDATO NEGLI ANNI;
  6. PREVEDERE, NELL’AMBITO DELLA LEGGE 448/1998, UNO STANZIAMENTO STRAORDINARIO PER LE EMITTENTI LOCALI ABRUZZESI DURAMENTE COLPITE DAL DEVASTANTE TERREMOTO DEL 2009.
 
PIEMONTE – Bando per il sostegno all’innovazione del sistema televisivo locale

digitale terrestrePubblicato il Bando regionale POR-FESR 2007/2013 , Asse I, Attività I.1.3
Sostegno all’innovazione del sistema televisivo locale per la transizione al digitale.

Obiettivo della misura è il sostegno alla transizione al digitale delle PMI emittenti televisive locali, per potenziare il sistema dell’informazione locale e lo sviluppo di nuovi contenuti e servizi su reti digitali. I contributi sono volti a sostenere progetti di investimento, materiale ed immateriale, avviati successivamente alla presentazione della domanda e tesi all’innovazione tecnologica, organizzativa, di processo e di prodotto, per lo sviluppo di una completa filiera digitale per la produzione e la distribuzione di contenuti propri del settore audio-visivo.

Il bando è cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (F.E.S.R.) nell’ambito del Programma Operativo Regionale 2007/2013 a titolo dell’obiettivo “Competitività ed occupazione”, Asse I “Innovazione e transizione produttiva”, Obiettivo operativo I.1, Attività I.1.3 “Innovazione e PMI”. La dotazione finanziaria è di € 4.040.000.

Presentazione delle domande dal 28 giugno 2010 al 25 giugno 2011.

Assistenza e informazioni sui bandi