ARCHIVIO AGENDA
Comunicato riunione del Tavolo tecnico dei dirigenti/Segretari Corecom del 28.01.2015

Riceviamo e pubblichiamo il seguente resoconto del Tavolo Tecnico dei dirigenti/Segretari Corecom.

COMUNICATO RIUNIONE del 28.01.2015

Il Tavolo tecnico dei dirigenti/Segretari Corecom nel corso della riunione a Roma in data 28 gennaio u.s. ha incontrato il Presidente del Corecom Toscana Sandro Vannini in qualità di Coordinatore del Coordinamento nazionale dei Corecom con il quale è stato tracciato un percorso per la possibile soluzione di alcune problematiche che sono di comune interesse tra tutti i Corecom italiani. In primo luogo è stata ribadita la necessità di sollecitare gli organismi competenti affinché possa risolversi in tempi ragionevoli la problematica della carenza di personale delle Strutture operative dei Corecom che rischia di mettere in pericolo non solo l’ottima qualità dei servizi sinora erogati ai cittadini italiani in particolare per quanto riguarda il tentativo obbligatorio di conciliazione nelle controversie tra utenti e gestori della telefonia ma anche per le stesse funzioni proprie che i Corecom esercitano nell’ambito delle loro funzioni di consulenza, vigilanza e anche per conto del Ministero dello Sviluppo Economico sui contributi annuali a favore dell’emittenza televisiva locale stabiliti dal DM 292/2004.

Il Presidente Vannini ha quindi ribadito l’assoluta necessità di proseguire questo percorso di stretta collaborazione da tempo avviato per il raggiungimento dei comuni obiettivi prestabiliti dai due coordinamenti.

Il Tavolo tecnico ha poi proseguito i lavori con la partecipazione dell’avv. Enrico Cotugno Dirigente della Direzione Tutela del Consumatore di Agcom, apportando il proprio contributo alla bozza finale di modifica della deliberazione Agcom 73/11/CONS concernente il regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori che, a breve, sarà posta in consultazione pubblica dal Consiglio dell’Autorità garante nonché al progetto in fase di analisi per la predisposizione di un software dedicato alla gestione e risoluzione on line di alcune fattispecie di istanze di conciliazione (ODR – Online Dispute Resolution). Questo progetto sarà seguito da un gruppo di lavoro che è in fase di composizione da parte del Coordinatore Ciavattone (Corecom Valle d’Aosta).

I lavori si sono conclusi con la nomina dei componenti del gruppo di lavoro interno che seguirà la predisposizione di una bozza di accordo quadro da presentare al Ministero dello Sviluppo Economico per l’affidamento ai Corecom dell’istruttoria in materia di contributi ex DM.292/2004 tramite una specifica delega o avvalimento. Il gruppo di lavoro è formato dal Coordinatore Carnevale (Corecom Calabria) e dai colleghi Princi (Corecom Piemonte) e Della Torre (Corecom Lombardia).

 

Roma, 29.1.2015

 
Corecom Piemonte: Programmi dell’accesso, Corecom e RAI al servizio delle Associazioni e Istituzioni

Lunedì 12 gennaio, ore 11 – Palazzo Lascaris – Sala Viglione – Via Alfieri, 15 Torino
Programma dell’iniziativa

La legge 14 aprile 1975, n. 103 “Nuove norme in materia di diffusione radiofonica e televisiva”, offre la possibilità ai soggetti collettivi organizzati di presentare domanda al Comitato regionale per le comunicazioni del Piemonte al fine di partecipare ai programmi RAI a diffusione regionale, svolgendo un’attività di comunicazione attraverso le trasmissioni autogestite.

Il procedimento di accesso alle trasmissioni radiofoniche e televisive è gestito dal Corecom che istruisce le istanze di accesso, ne valuta l’ammissibilità e svolge, inoltre, attività di vigilanza sul rispetto degli impegni assunti dai soggetti ammessi e sull’esecuzione dei Piani di messa in onda.

Possono presentare domanda i gruppi di rilevante interesse sociale, in particolare quelli operanti nei settori educativo, assistenziale, ambientale, professionale, ricreativo, sportivo, artistico, turistico, ed altri, le autonomie locali e loro organizzazioni associative, gli enti ed associazioni politiche e culturali, le associazioni nazionali del movimento cooperativo giuridicamente riconosciute, i gruppi etnici e linguistici, le confessioni religiose – loro articolazioni regionali, i sindacati nazionali e le loro articolazioni regionali, i movimenti politici, i partiti ed i gruppi rappresentati in Parlamento, nel Consiglio regionale e nei Consigli provinciali e comunali.

Per l’accesso alle trasmissioni regionali sarà pubblicato sul sito apposito avviso. Le modalità organizzative per l’utilizzo di questo servizio sono contenute nel Protocollo d’Intesa sottoscritto tra il Corecom Piemonte e la RAI sede regionale per il Piemonte.

 
Comunicato stampa del Coordinamento nazionale dei Corecom – Comitati per le comunicazioni delle regioni e delle province autonome

Pubblicato sul sito della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome il Comunicato stampa del Coordinamento nazionale dei Corecom in riferimento ad alcuni recenti interventi editoriali, in materia di Corecom, da parte di Aldo Grasso sul supplemento Sette del Corriere della Sera del 31 ottobre 2014 e di Giorgio Ponziano su Italia Oggi del 5 novembre 2014.

Testo del comunicato:

http://www.parlamentiregionali.it/notizia.php?do2=goto&parm2=a%3A1%3A%7Bi%3A0%3Bs%3A3%3A%22696%22%3B%7D